In questo ottavo giorno di Novena a Padre Pio ti mandiamo l’ottava preghiera, che nasce dalle riflessioni fatte dal nostro Santo Pio in merito all’Eucarestia.

DAGLI SCRITTI DI PADRE PIO:
«…Ciò che più mi ferisce, è il pensiero di Gesù sacramentato. Il cuore si sente come attratto da una forza misteriosa, prima di unirsi a Lui la mattina in sacramento. Ho tale fame e sete prima di riceverlo, che poco manca che non muoia di affanno.
Ed appunto perché non posso di non unirmi a Lui, alle volte con la febbre addosso sono costretto di andarmi a cibare delle sue carni. E questa fame e sete anziché rimanere appagata, dopo che l’ho ricevuto in sacramento, si accresce sempre di più. Nel corso del giorno, quando non ti è permesso fare altro, chiama Gesù; anche in mezzo a tutte le tue occupazioni, con gemito rassegnato dell’anima ed egli verrà e resterà sempre unito con l’anima mediante la sua grazia e il suo santo amore.
Vola con lo spirito davanti al tabernacolo, quando non ci puoi andare col corpo, e là sfoga le ardenti brame e parla e prega e abbraccia il Diletto delle anime meglio che se ti fosse dato di riceverlo sacramentalmente».

 

PREGHIERA OTTAVO GIORNO
( Invocazione )

O Padre amabile,
che hai fatto di San Pio da Pietrelcina un sacerdote secondo il tuo cuore,
fa’ che nutrendoci di Gesù eucaristico diventiamo nel mondo testimoni del tuo amore.
Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Amen.

 

 

 

Pace e Bene.