In questo sesto giorno di Novena a Padre Pio ti mandiamo la sesta preghiera, che nasce dalle riflessioni fatte dal nostro Santo Pio in merito alla Croce di Gesù.

DAGLI SCRITTI DI PADRE PIO:
«Non vi sgomenti la croce. La prova più certa dell’amore consiste nel patire per l’amato… e se un Dio per tanto amore soffrì tanto dolore, il dolore che si soffre per Lui diviene amabile quanto l’amore. In alto dunque i cuori, pieni di fiducia in Dio solo; umiliamoci sotto la potente mano sua, accettiamo di buon grado le tribolazioni a cui la pietà del Padre celeste ci sottomette, affinché Egli ci esalti nel tempo della visita. Ogni nostra sollecitudine sia questa: amare Dio ed a Lui piacere, senza curarci di tutto il resto, sapendo che Iddio avrà cura di noi più di quanto si possa dire o immaginare.
Oh, quanto è sublime e soave il dolce invito del divin Maestro: “Chi vuol venire dietro di me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua”! (Mt 16, 24). Seguiamo il divin Maestro per l’erta del Calvario, carichi della nostra croce… ringraziamolo e riteniamoci fortunati di tanto onore a noi fatto, sapendo che l’essere in croce con Gesù è atto sommamente piú perfetto che contemplare solamente Gesù in croce».

 

PREGHIERA SESTO GIORNO
( Invocazione )

O Padre santo, che hai sacrificato il tuo figlio Gesú sull’altare della croce, imprimi nella nostra mente la sua dolorosa passione e, sull’esempio di San Pio da Pietrelcina, aiutaci a portare ogni giorno la nostra croce per partecipare alla gloria della sua Resurrezione.
Lui che vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

 

 

Pace e Bene!